Ricostruzione unghie - Faq

CNI International Corporation - Milano - Faq

Domande e risposte sulla ricostruzione unghie

  1. CNI - Come diventare distributore ufficiale o insegnante
  2. Prodotti per la ricostruzione unghie
  3. Corsi ricostruzione unghie
  4. Ricostruzione unghie
  5. Tecnologia utilizzata  

Come si diventa distributore ufficiale di CNI International Corporation per un paese?

Qualora nel paese al quale siete interessati non fosse presente la rappresentante ufficiale "CNI", è necessario rispondere alle seguenti domande ed inviare una richiesta all’indirizzo di posta elettronica [email protected]. Qualora esistesse già il distributore ufficiale "CNI", la richiesta deve essere inviata a quest’ultima per eventuali candidature come distributore di zona.

  1. Che tipo di collaborazione vi interesserebbe?

  2. Di che cosa vi occupate o che tipo di attività svolgete? (Centro estetico, nail center, parrucchiere, centro di formazione)

  3. Da quanto tempo siete in questo settore?

  4. Quale marca di prodotti avete utilizzato?

  5. Quale marca di prodotti usate attualmente nella vostra attività?
     

Come si diventa insegnante CNI?

Bisogna frequentare un corso dedicato e superare un esame che abilita all’insegnamento. Sul nostro sito sono presenti gli insegnanti certificati, secondo i metodi di ricostruzione unghie "CNI" Corporation.
  

Dove si trova la produzione "CNI Corporation"?

Esistono due siti di produzione: Krasnodar (Russia) e Lipsia (Germania).
 

La lampada UV può essere dannosa per la salute della cliente e dell’operatore?

Le lampade UV per la ricostruzione unghie "CNI" si utilizzano per polimerizzare i gel foto indurenti, le lampadine hanno una potenza di 9 watt e una lunghezza d'onda di 380-400 nanometri (un nanometro è l’unità che misura la lunghezza d'onda della luce).
Nella gamma UV, esistono 3 tipi di raggi:

  1. Raggi UV di tipo C (da 100 a 280 nm) - hanno effetto sterilizzante, il superamento di questi valori può portare a un’infiammazione del tessuto connettivo.

  2. Raggi UV di tipo B (da 280 a 315 nm) - favoriscono la produzione di vitamina D, un'eccessiva esposizione provoca ustioni.

  3. Raggi UV di tipo A (380 a 400 nm) - sono necessari per polimerizzare i materiali foto indurenti, l'effetto non provoca ustioni solari e non è nocivo.
     

E' possibile combinare i gel "CNI-NSP" con i prodotti di altre marche?

"CNI" è responsabile per la qualità dei propri prodotti solo se utilizzati correttamente. La tecnologia e i metodi "CNI" sono stati sviluppati per essere utilizzati esclusivamente con i prodotti per la ricostruzione unghie "CNI-NSP". L’operatore può combinare materiali e tecniche diverse, ma si assume la responsabilità del risultato finale.
  

Le differenze tra il sistema trifase e monofase?

Il sistema trifase per la ricostruzione unghie prevede l'applicazione coerente di gel funzionalmente differenti tra loro e attraverso l’uso corretto delle tecniche ricostruttive assicura un risultato finale di alta qualità. Include un gel base che è responsabile dell’adesione del materiale artificiale all'unghia naturale, un gel sculturale modellante che fornisce la resistenza strutturale e l’architettura strutturale dell’unghia e un gel protettivo che garantisce protezione  alla superficie da esposizione meccanica, da raggi UV e dai pigmenti degli smalti e conferisce una straordinaria lucentezza. Questo sistema permette, inoltre, di realizzare nail art tra gli strati dei gel.
  
Il sistema monofase prevede l'utilizzo di un gel trasparente che combina tutte le funzioni in un unico prodotto (base, sculturale e protettivo).

Difetti visibili ad occhio nudo:

Per ottenere una perfetta ricostruzione unghie si consiglia l’uso del sistema trifasico.
  

Posso acquistare i prodotti senza frequentare un corso presso il centro di formazione "CNI"?

Sì, ma è consigliabile partecipare al seminario conoscitivo dei prodotti per la ricostruzione unghie "CNI-NSP" o chiedere come si utilizzano i prodotti agli specialisti dei nostri centri di formazione professionale. I corsi formativi di ricostruzione unghie sono indicati a operatori del settore che desiderano alzare il proprio livello di abilità e professionalità, studiare la corretta impostazione della mano, eliminare tutte le problematiche relative al distacco dei materiali e alla ricostruzione unghie in generale, scoprire tutti i segreti di utilizzo e combinazioni dei gel nella tecnologia "CNI". Il corso di ricostruzione unghie base racchiude tutto il bagaglio di conoscenze della nostra azienda nell’ambito del trattamento ricostruttivo delle unghie sviluppato negli ultimi 11 anni precisamente dal 1999.
  

Esiste un kit ricostruzione unghie iniziale?

Esiste un kit iniziale di prodotti per la ricostruzione unghie personalizzato che viene allestito con l’aiuto del personale qualificato "CNI" secondo le necessità, in base alle caratteristiche dei trattamenti da effettuare e dei gusti personali dei nostri allievi.
  

Esiste la possibilità di utilizzare contemporaneamente diversi colori di gel camouflage?

Sì, assolutamente. I gel camouflage sono gel sculturali di media molecolarità, si utilizzano per creare l’architettura strutturale dell’unghia e per conferire alle unghie una colorazione rosa uniforme (effetto mimetizzante). La tecnologia garantisce lo stesso risultato finale qualora si usino gel con la medesima funzionalità ma di colori diversi o si combinino i gel camouflage con i gel sculturali modellanti trasparenti.

Metodo di applicazione: si applicano tanti strati di gel quanti sono necessari per creare l’architettura perfetta dell’unghia, qualora si debbano combinare diversi colori di gel camouflage (tecnica camouflage mix), applicare ogni strato polimerizzandolo nella lampada UV. Vietato miscelare diversi colori nel barattolino. Si consiglia di combinare il gel Natural Pink 3 con tutti i colori della collezione camouflage, perché essendo di colore molto intenso garantisce un’ottima mimetizzazione del letto ungueale e del margine libero (zona iponichio).
  

Come applicare i gel protettivi colorati?

Il gel protettivo colorato si applica con il pennello “Magic Square” n.6 (crine di moffetta). Si applica come uno smalto esercitando una leggera pressione sul pennello (accarezzare leggermente la superficie). Polimerizzare nella lampada UV 4 minuti.
 

Posso usare la collezione di "Gel Champions" nella mia attività?

Sì, se si utilizza il gel per la ricostruzione unghie con le formine di colore bianco, si consiglia di usare il gel "White Victory". Il gel camouflage "Pink Success", invece, può essere utilizzato con le tecniche di mimetizzazione.
  

Si possono miscelare i gel colorati con i gel colorati 3D?

No, perché cambia la consistenza di entrambi i gel e quindi è impossibile ottenere un risultato soddisfacente. La miscelazione è permessa solo tra i gel della stessa collezione: gel colorati con i gel colorati, gel 3D con i gel 3D, gel vitrage con i gel vitrage.
  

Il gel protettivo non è lucido, qual è la causa?

I motivi possono essere diversi:

Come si apprende la tecnica di ricostruzione unghie e a chi bisogna rivolgersi?

Per imparare le varie tecniche di ricostruzione unghie è consigliabile frequentare corsi presso aziende leader nel settore che siano preferibilmente anche aziende produttrici e quindi attive nell’ambito delle ricerca e dell’innovazione dei prodotti per la ricostruzione unghie.
 

Non sono stato formato nel vostro centro, posso partecipare ai vostri corsi ricostruzione unghie di approfondimento?

Sì, nel nostro centro di formazione organizziamo mensilmente corsi di formazione e seminari di approfondimento, il calendario dei corsi è presente sul nostro sito. Per ulteriori informazioni, si prega di contattare il centro di formazione "CNI".
  

Posso essere formato utilizzando i materiali di un altro produttore?

No, tutti i centri di formazione "CNI" forniscono i prodotti per la ricostruzione unghie "CNI-NSP" e tutti i materiali didattici sviluppati. La tecnologia di ricostruzione unghie oggetto dei nostri programmi formativi si basa sui prodotti "CNI" Corporation.
 

Il centro di formazione fornisce le modelle?

Ogni allievo è tenuto a portare la propria modella, qualora non avesse la possibilità la scuola provvederà a fornirne una.
  

Vorrei candidarmi come modella a uno dei vostri corsi di ricostruzione unghie, come devo procedere?

Contattare il centro di formazione "CNI" più vicino a voi e candidarsi come modella in uno dei nostri corsi di ricostruzione unghie.
  

Quanto dura la ricostruzione unghie e per quanto tempo si può portare?

Il trattamento di ricostruzione unghie eseguito con il metodo e i prodotti "CNI" è garantito per un periodo superiore alle 5 settimane, ovviamente, per evitare il rischio di traumi, è necessario eseguire un trattamento di refill dopo tre o quattro settimane poiché con la crescita, il punto stress si sposta verso il bordo libero indebolendo così tutta la struttura dell’unghia. Non esiste limite di tempo entro il quale la ricostruzione unghie deve essere rimossa, l’importante, come già detto, è eseguire il ritocco periodicamente.
  

La ricostruzione unghie danneggia le proprie unghie?

La ricostruzione unghie migliora lo stato delle proprie unghie solo se eseguita con prodotti specifici per rinforzare e ripristinare la lamina dell’unghia naturale, ecco perché alcuni prodotti "CNI" sono di derivazione medica.
  

Quali persone dovrebbero ricorrere alla ricostruzione unghie?

Le mani hanno un ruolo importante nella vita di ogni giorno, ci possono dare sicurezza ma anche disagio per questo diventa sempre più importante prendersene cura. Quindi in presenza di unghie mangiate e fragili ma anche per migliorarne l’aspetto estetico, magari dando un tocco di personalizzazione con un camouflage o un nail art, è consigliabile ricorrere alla ricostruzione unghie e all’uso di prodotti curativi specifici.
  

Quali potrebbero essere le cause di distacco del gel?

Esistono diversi tipi di distacco a secondo della zona: bordo libero, cuticola e centro dell’unghia. Tutte le cause di distacco del gel sono argomentate nei nostri corsi.

Due motivi principali giustificano la presenza di un distacco del gel dal letto ungueale:

L’esecuzione non corretta del trattamento potrebbe dipendere da:

La predisposizione delle unghie della cliente al distacco può dipendere da:

Quando si effettua la ricostruzione unghie con tip?

La ricostruzione unghie con tip generalmente si effettua in presenza di onicofagia o unghie deboli e spezzate, in questi casi è consigliabile l’uso della tip. Frequentando i nostri corsi si studierà nei dettagli quando e come utilizzarle.
  

Devo rimuovere il gel in presenza di un trauma dell’unghia (crepa, fessurazione)?

Ci sono diversi modi per riparare le unghie a secondo del livello di gravità del trauma, che sono oggetto della didattica del nostro corso di ricostruzione unghie base. In caso di trauma si consiglia di non rimuovere il gel dall’unghia, al contrario a protezione dell’unghia e per evitare contatti dolorosi, è necessario coprire l’eventuale crepa con il gel e ridurre la lunghezza di 2 unità. L’unghia coperta con il gel recupera facilmente la crescita.
  

Come risolvere la micosi delle unghie?

Consultare un medico dermatologo, fare le analisi a conferma della diagnosi e richiedere un trattamento farmacologico specifico.
 

È possibile utilizzare il vostro metodo per i piedi?

Si, per i piedi consigliamo di usare il metodo rinforzo della lamina ungueale (Gel Pedicure).
 

Quale è il metodo di rimozione dei materiali artificiali che non danneggia le unghie?

Il materiale artificiale può essere rimosso in due modi: ammollo in acetone e limatura. Il primo metodo è utilizzato per la rimozione del materiale acrilico, tips e smalto semipermanente, il secondo metodo si usa per la rimozione del gel. Qualsiasi tipo di rimozione del materiale artificiale traumatizza la lamina ungueale. Nel primo caso per effetto chimico, nel secondo per effetto meccanico. Se l’operatore è esperto, ovviamente la limatura è meno dannosa, perché l’acetone distrugge gli strati lipidici della lamina ungueale causando lo sfaldamento delle unghie. La tossicità dell’acetone come quello di sostanze stupefacenti, colpisce il sistema nervoso centrale che inibisce attivamente gli enzimi ossidativi. Pertanto, qualunque sia il metodo di rimozione che si utilizza, la lamina ungueale viene ripristinata solo quando è completamente ricresciuta (circa 100 giorni).